POESIA:"Il passero solitario" di G.Leopardi. D'in su la vetta della torre antica, passero solitario, alla campagna cantando vai finchä non more il giorno;.... Tu pensoso e in disparte il tutto miri; non compagni, non voli, non ti cal d' allegria, schivi gli spassi; canti, e cosć trapassi dell' anno e di tua vita il pió bel fiore. Ohimä, quanto somiglia al tuo costume il mio! Sollazzo e riso,.... non curo, io non so come; anzi da loro quasi fuggo lontano.....